Nel precedente articolo ho citato queste parole di A.Lowen, padre fondatore della bioenergetica, ricordi?

(nel caso non avessi letto il primo articolo “La respirazione diaframmatica, tra convinzioni e falsi miti “allora segui questo link  respirazione-diaframmatica-prima parte)

“La maggior parte delle persone respira poco. La loro respirazione è superficiale e tendono a trattenerla ogni volta che sono sotto stress, anche in situazioni di leggero stress…le persone tendono a limitare il respiro, con il risultato di aumentare il loro stato di tensione.”

Lowen intravedeva nella limitazione dell’estensione del respiro un segnale di stress psicofisico

A sua volta F. Le Huche, foniatra e studioso della voce, ci spiega come l’aumento dello stato di tensione possa a sua volta generare un’alterazione della normale funzione vibratoria delle corde vocali.

Ricapitolando, possiamo osservare come da uno stress prolungato possiamo aspettarci una limitazione del respiro e della normale attività del muscolo diaframma.

Questa limitazione comporta un aumento dello stato di tensione muscolare che nel tempo può verosimilmente generare difficoltà alla normale attività delle corde vocali nella produzione della voce, soprattutto nei professionisti della voce (insegnanti, cantanti, attori etc…).

Oggi voglio farti osservare come un blocco o restrizione del libero movimento del diaframma possa generare anche difficoltà allo stomaco, stimolando il tanto diffuso reflusso gastro- esofageo a causa della stretta relazione anatomica tra il giunto gastro – esofageo e il diaframma.

Ma procediamo con ordine.

Prima di tutto allarghiamo il nostro sguardo e cerchiamo di immaginare il normale funzionamento del diaframma, che già, di per sé non è davvero semplice da comprendere!

 

Com’è fatto il diaframma? Uno sguardo veloce…

Il diaframma è composto da una parte di tessuto cartilagineo (il centro frenico) e da diverse inserzioni muscolari periferiche che lo collegano alla parte scheletrica della gabbia toracica.

Le Huche ci indica le seguenti inserzioni muscolari:

  • una porzione vertebrale (che collega il centro frenico alle vertebre lombari)
  • una porzione costale posteriore e una anteriore
  • una parte sternale.

Insomma, la sua struttura è ben più complessa di un semplice muscolo!

Ora punta la tua attenzione sul centro frenico. Osserva bene.

Al suo interno troviamo tre orifizi principali (in realtà ce ne sono anche altri di dimensioni più piccole) di fondamentale e vitale importanza: orifizio aortico, orifizio della vena cava e soprattutto orifizio esofageo, ovvero lo spazio attraverso il quale l’esofago attraversa letteralmente il diaframma.

Sì esatto. Il diaframma è letteralmente attraversato dall’esofago! Lo sapevi?

Dunque le limitazioni del respiro e le tensioni muscolari che si strutturano nei fasci muscolari del diaframma possono interagire negativamente con esofago e stomaco.

Facciamo un esempio.

Se una persona è sotto stress per un tempo prolungato, il movimento diaframmatico potrebbe limitarsi, bloccarsi ad esempio, in fase inspiratoria.

Tale blocco comporterebbe in tal caso una pressione eccessiva e/o prolungata sulla parete dello stomaco.

Tale pressione, nel tempo potrebbe stimolare la risalita di succhi gastrici in esofago.

A questo punto devo ammettere di aver a lungo trascurato questa stretta e intima relazione tra diaframma, esofago e stomaco. Faccio un pubblico “mea culpa”.

E questo mi ha comportato delle difficoltà personali, prima ancora che professionali.

Fin quando non ho deciso di approfondire questo aspetto a causa del mio reflusso gastro esofageo, (se ci conosciamo certamente te ne avrò già parlato!)  che mi provoca sintomi diretti e classici (come la fastidiosa sensazione di risalita di acido in gola) ,ma anche sintomi indiretti e atipici, come ad esempio tosse, necessità di schiarire la voce e talvolta disfonia.

Esiste una particolare categoria di disfonia che viene denominata appunto “Disfonia da reflusso gastro esofageo”.

Di fronte a questa difficoltà ho sempre pensato che l’unico modo di intervenire fosse di tipo farmacologico, lasciando ai medici competenti l’esclusivo intervento curativo e terapeutico.

A lungo mi sono chiesta se potessi fare qualcosa per migliorare tale condizione anche a livello riabilitativo, portando un contributo per il miglioramento funzionale di tale aspetto, attraverso una ginnastica diaframmatica.

Questo è parte integrante del lavoro che sto svolgendo con gli esercizi di Pilates Vocale…il metodo di lavoro che ho strutturato per allineare respirazione, voce ,postura ed emozioni.

Torniamo all’anatomia del diaframma.

Ho chiesto al dott. Raffaele Minella (pediatra, gastroenterologo clinico ed ecografista) di spiegarci meglio questo rapporto tra stomaco e diaframma. Sentiamo cosa ci dice.

“Il diaframma presenta dei fori attraverso i quali passano i grossi vasi e l’esofago.

In torace abbiamo una pressione che si alterna tra positiva e  negativa, mentre in addome la pressione è positiva. Quindi il contenuto dello stomaco ritornerebbe in esofago (reflusso) se non esistessero dei meccanismi valvolari intrinseci ed estrinseci allo stomaco.

Il meccanismo valvolare intrinseco è lo “sfintere gastro – esofageo inferiore”.

Il secondo meccanismo valvolare, quello estrinseco, viene attivato dai pilastri diaframmatici (anche definiti crura diaframmatici), fasci fibrosi che circondano come una cravatta l’esofago, contribuendo al mantenimento della pressione sfinteriale”.

E ancora…

“In caso di insufficienza pressoria sfinteriale, il contenuto gastrico risale in esofago, dove l’acido irrita le sue pareti interne.

A seconda della pressione con cui risale, il reflusso acido può fermarsi in esofago o risalire in faringe causando problematiche come irritazione adenotonsillare, tracheite o laringite, tosse, asma o disfonia.”

Dunque, come abbiamo visto, è fondamentale che i pilastri diaframmatici esercitino al meglio la loro funzione “sfinterica” perché possano contribuire al buon funzionamento di esofago e stomaco. Un loro rilasciamento potrebbe contribuire addirittura all ’instaurarsi di una condizione patologica molto diffusa, l’ernia iatale da scivolamento, ovvero la risalita di una porzione di stomaco al di sopra del diaframma.

Cosa possiamo fare noi logopedisti, insegnanti di canto, che lavoriamo sulla respirazione diaframmatica e sulla voce, per tenere in considerazione tali aspetti nel nostro lavoro?

Intanto ti spiego quello che sto cercando di fare e che sono riuscita ad ottenere grazie al mio lavoro di ricerca e sperimentazione da cui è nato il Metodo Avolio, Allineamento Voce, respiro, postura ed emozioni con gli esercizi di Pilates Vocale.

 

Descrizione di un caso clinico da RGE e disfonia da reflusso: il mio!

L’indagine ecografica condotta dal dott. Minella riportava un eccessivo allargamento del mio sfintere esofageo inferiore. La misurazione indicava circa 3 mm oltre i valori normali.

La clinica prevede la somministrazione di farmaci cosiddetti “inibitori di pompa protonica”, i quali inibiscono, appunto, la produzione di acido gastrico.

Ho provato, con il supporto e la supervisione del dottore, a non assumere i farmaci previsti per poter osservare gli effetti che la pratica degli esercizi elaborati nel mio metodo potevano avere su questa situazione clinica descritta. Insomma, ci è voluto anche un pizzico di coraggio!

Dopo tre mesi di osservazione sono stata davvero soddisfatta dei risultati ottenuti.

Molto soddisfatta! Sono felice di poter condividere quanto osservato.

La pratica costante e giornaliera degli esercizi, associata ad un regime alimentare indicato per il mio caso di reflusso, ha fatto registrare un restringimento del mio sfintere gastro esofageo dei tre mm in eccesso.

Il dottore che ha effettuato la supervisione ha osservato che tale risultato è quello che avrebbe normalmente cercato di raggiungere associando le indicazioni alimentari anti-reflusso con la somministrazione dei farmaci.

Adesso ti chiedo di fare molta ATTENZIONE!

Chiaramente questa è un’osservazione clinica limitata al mio caso.

Assolutamente NON posso affermare che la pratica degli esercizi di respirazione diaframmatica possono risolvere il reflusso, non mi fraintendere!

Anche perché tale dato clinico corrisponde ad un miglioramento significativo dei sintomi, ma non ad una loro totale scomparsa. Almeno per il momento.

Il reflusso è una condizione clinica multifattoriale molto complessa, le tipologie e le cause di reflusso possono essere di diversa natura e molto differenti tra di loro.

Certamente gli studi e le osservazioni continueranno.

Quello che con certezza mi sento di poter affermare e che posso dedurre da queste limitate (e sottolineo per amore di esattezza e di scienza, molto limitate!) osservazioni cliniche è questo:

è possibile pianificare un lavoro di allenamento e allungamento del muscolo diaframma grazie alla sinergia tra respirazione e postura che non comporti un rischio per i pazienti che soffrono di reflusso, piuttosto un beneficio che possa coadiuvare la cura farmacologica e alimentare clinica normalmente prevista in questi casi.

Insieme al dottore Minella infatti, abbiamo fatto delle interessanti osservazioni ecografiche da cui è possibile osservare come varia la posizione del diaframma nel tratto del giunto gastro-esofageo durante gli esercizi svolti.

Grazie a queste osservazioni abbiamo potuto costatare quali fossero le combinazioni di esercizi più adatte a stimolare in modo adeguato questo delicato tratto del diaframma perché potessero esserci benefici chiaramente descrivibili.

Non è possibile riportare tutti i particolari di questa osservazione in questo articolo.

Posso però condividere in linea generale delle semplici indicazioni che ne ho dedotto per la nostra pratica sugli esercizi di respirazione.

Torniamo per un momento alle inserzioni muscolari del diaframma.

Queste saranno responsabili dei diversi movimenti che il torace e l’addome assumono durante le fasi di inspirazione ed espirazione.

Le Huche suddivide ed elenca tali movimenti nel seguente modo:    

Movimenti di elevazione- abbassamento del torace

Movimenti di dilatazione -restringimento della base toracica

Movimenti di avanzamento – retrazione della parete addominale

Movimenti di estensione – flessione della colonna vertebrale

Un diaframma elastico è capace di produrre movimenti ampi e fluidi ben visibili, ma prima di arrivare a questo è necessario allungare gradualmente e dolcemente tutti i muscoli agonisti e antagonisti perché possano lavorare in modo sinergico tra di loro producendo il massimo beneficio.

Allora ecco qualche consiglio utile per tutti noi….

Cosa fare e cosa non fare quando lavoriamo con la respirazione diaframmatica. Pronti?

Primo consiglio.

Cosa NON fare:

Non forzare la fase inspiratoria chiedendo al cliente di gonfiare la pancia in modo visibile e forzato. Ne abbiamo già parlato nel precedente articolo.

Ma abbiamo un motivo in più.

Nel caso in cui il paziente soffrisse di reflusso, infatti, tale movimento inspiratorio sarebbe davvero fastidioso. La dislocazione dei visceri nella porzione anteriore dell’addome è provocata, come abbiamo visto, da un movimento del diaframma sullo stomaco. In questo modo dunque, è possibile favorire la risalita degli acidi verso l’esofago. Inoltre, in caso di ernia iatale da scivolamento, l’inspirazione forzata con allargamento dell’addome certamente non può fare altro che rinforzarla!

Cosa fare?

Semplicemente, chiedi al cliente di fare piccole inspirazioni, o comunque di inspirare dolcemente senza prendere troppa aria.

Piuttosto concentrati sulla zona che viene reclutata durante l’inspirazione.

È utile esplorare la possibilità di posizionare l’aria in diverse zone di addome a torace. La zona costale laterale, la zona posteriore lombare, sono più difficili da percepire, ma è molto utile stimolarne la propriocezione. Anche la zona toracica superiore e sternale, al momento giusto, devono poter essere utilizzate liberamente.

Secondo consiglio.

Cura molto la fase espiratoria, che quando si parla o si canta diventa fase fonatoria.

Stimola uno svuotamento d’aria residua che sia quanto più completo possibile. Io la definisco “respirazione completa”, nel senso che si stimola uno svuotamento completo.

Vedrai che non è così semplice come sembra. Se esiste uno stress prolungato che blocca il diaframma stimolando una retrazione delle fibre elastiche, allora sarà questa fase a creare maggiori difficoltà. In questa fase, inoltre, si crea la situazione fisiologica positiva per liberare lo stomaco da un’eccessiva pressione.

Terzo e ultimo consiglio

Cerca sempre di abbinare un lavoro di respirazione con un lavoro posturale. Che sia un buon allineamento, che siano diverse posizioni, sia statiche che dinamiche…la parola d’ordine è esplorare tante e diverse combinazioni tra movimento, posture e respiro!

Ovviamente dovrà essere proposto tutto nella massima gradualità, senza forzare e nel rispetto dei limiti che lo stesso cliente esplorerà divenendone sempre più consapevole.

Spero davvero che questa riflessione ti sia stata utile! Grazie della tua attenzione!

Federica Avolio

P.S.

Sarei felice di ricevere un tuo commento, un tuo feedback e se ti è piaciuto questo articolo ti sarei davvero grata se lo condividessi con i tuoi amici attraverso i tuoi canali social.

Se sei interessato al lavoro che sto preparando, allora restiamo in contatto, iscriviti alla mia newsletter e scarica le prime 50 pagine del mio ebook Intelligenza Vocale.

Riceverai anche le informazioni utili per accedere al videocorso di Pilates Vocale in promozione nei prossimi giorni!

Se sei un collega entra nel gruppo privato Voce Integra e restiamo in contatto anche lì in attesa dei prossimi corsi!

http://Voce Integra gruppo facebook

Scarica Contenuto Gratuito

 

56 Commenti

  1. scientific evidence for god

    Thanks for each of your effort on this web page. Gloria really loves going through investigation and it is easy to understand why. A lot of people notice all regarding the lively tactic you provide helpful strategies on this web blog and even improve response from others about this topic and our own child is in fact starting to learn a great deal. Take advantage of the rest of the new year. You have been performing a very good job.

    Rispondi
  2. parafrasare

    At this time it appears like Drupal is the top blogging platform available right now. (from what I’ve read) Is that what you’re using on your blog?

    Rispondi
  3. libri più venduti

    I love the efforts you have put in this, regards for all the great articles.

    Rispondi
  4. webhosting

    This design is incredible! You definitely know
    how to keep a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Excellent job.
    I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it.

    Too cool!

    Rispondi
  5. buy google reviews

    It¦s actually a great and useful piece of information. I am glad that you simply shared this helpful info with us. Please keep us informed like this. Thanks for sharing.

    Rispondi
  6. try url

    magnificent points altogether, you just gained a new reader. What would you suggest about your post that you made some days ago? Any positive?

    Rispondi
  7. website hosting services

    I love what you guys tend to be up too. This kind of clever work and coverage!
    Keep up the awesome works guys I’ve added you guys to my blogroll.

    Rispondi
    • Vincenzo Rippa

      io non mi spiego perché l’importanza di una buona respirazione non sia un tema fondamentale per tutti i medici di base.
      Tutti i bambini devono essere educati a una respirazione ottimale, funzione essenziale e basilare per ogni essere umano.
      Poi, e qui si passa alla cultura, la scuola dell’obbligo DEVE FORMARE dei ragazzi in grado di cantare bene.
      A napule dove vivo da sempre, figlio di napulitani da generazioni, si pensa solo a magnare, bere, ubriacarsi, drogarsi fin da piccoli, e, ovviamente a come fare soldi senza sforzo. Massima attenzione sulla salute commerciale di bar, baretti, ristoranti e pizzerie, e per quelle di cani e gatti, latranti h24 e sporcanti idem, e nessuna per quella dei ragazzi.
      Massima attenzione e tutela per il tifo calcistico scemo, osceno e vittimistico, nessuna attenzione per le funzioni vitale primarie.
      Depressione senza fine.

      Rispondi
    • Marlen

      Complimenti fatto e spiegato molto bene!

      Rispondi
  8. hosting services

    I think the admin of this site is really working hard for his website, because here every stuff is quality based material.

    Rispondi
  9. captain marvel streaming ita

    Wow that was strange. I just wrote an really long comment but after I clicked submit my comment didn’t show up. Grrrr… well I’m not writing all that over again. Anyways, just wanted to say great blog!

    Rispondi
  10. how to create a blog

    Greetings! I know this is kind of off topic but I was wondering which blog platform are you using for this website? I’m getting sick and tired of WordPress because I’ve had issues with hackers and I’m looking at alternatives for another platform. I would be awesome if you could point me in the direction of a good platform.

    Rispondi
  11. look

    Its like you read my mind! You seem to know so much about this, like you wrote the book in it or something. I think that you could do with a few pics to drive the message home a little bit, but instead of that, this is great blog. A great read. I’ll certainly be back.

    Rispondi
  12. vladimir vrbaski

    Hi there, just became alert to your blog through Google, and found that it’s really informative. I am gonna watch out for brussels. I’ll appreciate if you continue this in future. A lot of people will be benefited from your writing. Cheers!

    Rispondi
  13. black mass

    Sweet blog! I found it while browsing on Yahoo News.
    Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to get there!

    Appreciate it

    Rispondi
  14. black mass

    If you would like to grow your familiarity only keep visiting this web site and be updated with the most
    up-to-date gossip posted here.

    Rispondi
  15. cheap flights

    If you want to obtain a good deal from this piece of writing then you
    have to apply these strategies to your won web
    site.

    Rispondi
  16. cannabis shop

    It’s actually a cool and helpful piece of information. I’m glad that you shared this useful info with us. Please keep us up to date like this. Thanks for sharing.

    Rispondi
  17. cheap flights

    It’s awesome in favor of me to have a website, which is valuable in favor of my experience.

    thanks admin

    Rispondi
  18. cheap flights

    I visited several websites but the audio quality for audio songs existing at this
    web page is in fact wonderful.

    Rispondi
  19. cheap flights

    Thanks for your personal marvelous posting!
    I certainly enjoyed reading it, you may be a great author.
    I will remember to bookmark your blog and may come back in the future.
    I want to encourage you to ultimately continue your
    great posts, have a nice weekend!

    Rispondi
  20. cheap flights

    Excellent, what a web site it is! This website gives helpful information to us, keep
    it up.

    Rispondi
  21. cheap flights

    I have read so many content concerning the blogger lovers however this piece of writing is actually a nice post, keep it up.

    cheap flights 3aN8IMa

    Rispondi
  22. cheap flights

    Excellent goods from you, man. I have bear in mind your stuff previous to
    and you’re simply extremely magnificent. I actually
    like what you have got here, certainly like what you’re saying and the best way
    during which you are saying it. You’re making it enjoyable and you continue to care for to keep it
    wise. I can not wait to learn far more from you.
    This is actually a tremendous website. 34pIoq5 cheap flights

    Rispondi
  23. best website hosting

    Hi to every , for the reason that I am genuinely keen of reading this blog’s post to be updated on a regular basis.

    It consists of nice information.

    Rispondi
  24. cheap flights

    Hi, i think that i saw you visited my blog thus i came to “return the
    favor”.I am trying to find things to enhance my site!I suppose
    its ok to use a few of your ideas!! 3aN8IMa cheap flights

    Rispondi
  25. cheap flights

    Attractive element of content. I simply stumbled upon your blog and in accession capital to say that
    I acquire actually enjoyed account your weblog posts.

    Anyway I’ll be subscribing to your augment
    or even I fulfillment you get right of entry to constantly fast.
    cheap flights 34pIoq5

    Rispondi
  26. cheap flights

    Pretty! This was a really wonderful post. Thanks for providing this information. yynxznuh cheap flights

    Rispondi
  27. cheap flights

    Everyone loves what you guys tend to be up too. Such clever work
    and coverage! Keep up the fantastic works guys I’ve added you guys to
    my blogroll.

    Rispondi
  28. content hosting

    Hi, I do think this is an excellent website. I stumbledupon it 😉 I’m
    going to return yet again since I book marked it. Money and freedom is
    the greatest way to change, may you be rich and continue to help others.

    Rispondi
  29. web hosting company

    Hi would you mind letting me know which webhost you’re working with?
    I’ve loaded your blog in 3 different web browsers and I must say this blog loads a lot
    quicker then most. Can you suggest a good internet
    hosting provider at a reasonable price? Kudos, I appreciate it!

    Rispondi
  30. website hosting companies

    Just want to say your article is as amazing. The clarity
    in your post is just great and i could assume you are an expert on this subject.
    Well with your permission let me to grab your feed to keep updated with
    forthcoming post. Thanks a million and please keep up the enjoyable work.

    Rispondi
  31. web hosting providers

    Hi there! Do you know if they make any plugins to assist with SEO?
    I’m trying to get my blog to rank for some targeted keywords but I’m not seeing
    very good success. If you know of any please share. Thank you!

    Rispondi
  32. website hosting companies

    It’s going to be ending of mine day, except before finish I am reading this enormous paragraph to increase my experience.

    Rispondi
  33. adreamoftrains best web hosting sites

    My partner and I absolutely love your blog and find most of your post’s to be what precisely I’m looking for.
    Would you offer guest writers to write content for you personally?
    I wouldn’t mind producing a post or elaborating on a number of the subjects you
    write related to here. Again, awesome weblog! adreamoftrains web hosting providers

    Rispondi
  34. best web hosting company

    I was suggested this website by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as no one else
    know such detailed about my difficulty. You are incredible!

    Thanks!

    Rispondi
  35. web hosting services

    Very good information. Lucky me I recently found your blog by chance
    (stumbleupon). I have saved as a favorite for later!

    Rispondi
  36. erjilopterin

    Perfect work you have done, this web site is really cool with wonderful information.

    Rispondi
    • Maria Ripalta

      Gentilissima, sono una sua collega. Quest’articolo mi ha aperto un mondo nuovo sulle disfonie. Ho già condiviso con pazienti e colleghi. Spero di conoscerla a breve… cercherò di iscrivermi ad un webinar da lei organizzato.

      Rispondi
  37. erjilo pterin

    Thank you for any other fantastic post. The place else may just anybody get that type of info in such an ideal way of writing? I have a presentation subsequent week, and I am at the look for such info.

    Rispondi
  38. frolep rotrem

    I have recently started a website, the information you offer on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work. “If you see a snake, just kill it. Don’t appoint a committee on snakes.” by H. Ross Perot.

    Rispondi
  39. Daniela

    Molto interessante Grazie!

    Rispondi
    • Federica Avolio

      Grazie a te Daniela!😊

      Rispondi
  40. Raffaella Sisti

    Davvero interessante, grazie per avere condiviso le tue conoscenze e la tua esperienza!

    Rispondi
    • Federica Avolio

      Grazie a te Raffaella !La condivisione è il valore che mi ispira maggiormente!

      Rispondi
    • Maria Ripalta

      Gentilissima, sono una sua collega. Quest’articolo mi ha aperto un mondo nuovo sulle disfonie. Ho già condiviso con pazienti e colleghi. Spero di conoscerla a breve… cercherò di iscrivermi ad un webinar da lei organizzato.

      Rispondi
  41. Francesca

    L’articolo è molto interessante e offre diversi spunti di riflessione.
    Tra gli altri, mi viene in mente l’utilizzo del protocollo a scopo preventivo per quanti avvertono sintomi “minori” che possono però costituire un campanello d’allarme.
    Inoltre pensavo al protocollo come elemento base di una sorta di “igiene comportamentale”: mi riferisco, ad esempio (ma non solo), alla voce artistica. Ho notato numerosissime abitudini non corrette tra cantanti e attori professionisti, dalle quali possono derivare problematiche serie, che potrebbero nel tempo andare a compromettere la carriera artistica. Un esempio lampante è l’abitudine di mangiare immediatamente prima di una performance artistica. Ecco, accanto ad una lista delle cose da fare e quelle da evitare (la maggior parte di essi ne è già consapevole), un training basato sulla respirazione diaframmatica che miri ad aumentare la propriocezione, a saper intercambiare movimento, postura e respiro, incrementando la consapevolezza e diminuendo il dispendio di energie, possa per loro valere come leva motivazionale per migliorare ulteriormente le performances stesse.
    Chiedo scusa se mi sono dilungata troppo.
    A presto.

    Rispondi
    • Federica Avolio

      Grazie per la tua interessante riflessione Francesca😊

      Rispondi
  42. Liliana

    Grazie della condivisione. Questo è un problema più frequente di quanto si pensi al quale bisogna dare la dovuta attenzione e se la nostra pratica può contribuire il tuo articolo è molto utile.

    Rispondi
    • Federica Avolio

      Grazie Liliana….la penso esattamente così, è un problema molto diffuso a cui prestare maggiormente attenzione.

      Rispondi
  43. Giovanni

    Molto interessante

    Rispondi
    • Federica Avolio

      Grazie Giovanni!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share This